Annunci
Pubblicato da: comeilmare | maggio 17, 2012

Magadan – L’Inferno Bianco

MAGADAN - Inferno biancoVi presentiamo il libro di Adalberto Buzzin, uno dei pochi “specialisti” di viaggi in Siberia. Si dedica a tempo pieno ai viaggi e all’avventura dall’età di diciotto anni sempre sulla strada: autostop, macchine, moto e mezzi locali.

Magadan, l’inferno bianco, un libro che racconta l’avventura in questa terra sconosciuta, la strada delle ossa ( dai tempi di Stalin, ma si dice anche prima, i prigionieri politici e deliquenti comuni venivano portati a queste latitudini e con temperature che si aggiravano sui -45° -50° .. duravano poco … lasciati sulla strada, venivano mangiati in primavera, dalle bestie, da qui il nome strada delle ossa ….)
Un viaggio in invernale, con temperature proibitive e un notevole sforzo, mezzi e uomini, 2200 km per andare 2200 per ritornare ….
Panoramiche, villaggi senza nome, cacciatori di volpi in mezzo al nulla, distributori abbandonati e ricoperti di ghiaccio, persone gentili e ospitali sempre pronte a regalarti un sorriso.
Poi .. alle 10.00 di sera di un giorno dimenticato ecco il cartello:  Magadan …. questi sono i ricordi che porterò sempre nel mio cuore … il tutto a bordo di un furgone UAZ 452.

Ecco dove poter acquistare il librohttp://www.faceview.it/ab/?page_id=52

Ed ecco anche il book trailerhttp://youtu.be/bOfg0Eq9PTA

Ed infine il sito ufficiale di Adalbertohttp://www.iviaggidiadalberto.it/

(Un libro di Adalberto Buzzin)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: